CURA DELLE PERSONE

La seconda etica della permacultura è quella che riguarda la cura delle persone. Noi ci prendiamo cura degli altri, non solo provando a fornire dei buoni prodotti, ma proviamo a trasmettere un po' del nostro amore e della nostra passione per ciò che facciamo 

 

In questa idea di azienda agroecologica, abbiamo previsto di creare numerosi flussi, sia in entrata (clienti, visitatori, scuole…) che in uscita (partecipazione ad eventi, vendita di prodotti..) e per questo abbiamo ideato alcuni progetti.

-Adotta un’arnia: Con questo progetto, che è al suo secondo anno di vita, intendiamo far avvicinare i cittadini ed in particolare i bambini al meraviglioso mondo delle api. Una volta adottata l’arnia possono venire in azienda e colorarla, visitare l’apiario e i giardini fioriti ed infine partecipare alla smielatura. Al termine potranno gustarsi la quantità di miele da loro prescelta.

 

-Sciopero per il clima: il giorno 15 marzo, in concomitanza dello sciopero mondiale per il clima, abbiamo ideato una giornata open day aperta a tutti, dove abbiamo piantato alberi ed arbusti della Macchia Mediterranea creando un corridoio ecologico. Questo progetto, nato per caso, ha riscosso un successo enorme e per questo abbiamo deciso di ribadire sia il giorno 24 maggio in occasione del

secondo sciopero globale, che in altre date.

 

-Progetto di rivegetazione: per questo progetto, ben più ambizioso, abbiamo deciso di lanciare una raccolta di fondi on-line riscuotendo un bel successo e oltre 500 euro (per il momento). E’ un progetto appena nato e inizierà a fine estate con la piantumazione di numerose specie autoctone sia nei nostri terreni, che altrove. La nostra idea è quella di sequestrare carbonio attraverso gli alberi, uno dei pochi metodi che ci sono rimasti per mitigare il clima. Inoltre vorremmo sensibilizzare i cittadini ed i consumatori, sia a rivolgere un’attenzione maggiore all'ambiente agricolo inteso come ecosistema, che a quanto le nostre/loro scelte hanno ripercussioni su questo ambiente ma non solo (gas serra, acidificazione oceani..ecc)

-Progetto di agricoltura sociale: abbiamo partecipato al bando della Regione Toscana (grazie alla CIA) “Diversificazione attività agricole in attività riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, l’agricoltura sostenuta dalla comunità” (anno 2018)

-Fattoria Didattica: stiamo ultimando le procedure per ottenere il riconoscimento dalla Regione Toscana. Work in progress!

 

Inoltre, ultimo ma non ultimo siamo iscritti come host all’associazione WWOOF Italia, che ci permette di conoscere ragazzi e ragazze da tutto il mondo, e che ci aiutano nei lavori in azienda e ai quali cerchiamo di trasmettere il nostro stile di vita.